Amleto – William Shakespeare

Durante una buia notte d’inverno, un fantasma si aggira a Elsinore Castle in Danimarrca. Viene visto per la prima volta da un paio di guardiani, poi dallo studente Horatio; il fantasma assomiglia al re Hamlet, recentemente morto. Suo fratello Claudius ha ereditato il trono e sposato la vedova del re, la regina Gertrude. Quando Horatio e i guardiani portano il principe Amleto, figlio di Gertrude e del re deceduto, a vedere il fantasma, esso gli parla, dicendogli che è lo spirito del padre e che è stato assassinato dal fratello Claudius. Esso ordina inoltre a Amleto di vendicarlo, dopodiché svanisce.

Il principe Amleto si impegna a vendicare il padre ma, essendo di natura pensieroso, ritarda, entrando in una profonda malinconia e in un apparente pazzia. Claudius e Gertrude si preoccupano del suo comportamento e cercano di scoprirne il motivo, tramite due degli amici di Amleto, Rosencrantz e Guildenstern, a cui viene dato il compito di sorvegliarlo. Quando Polonio, consigliere di stato, suggerisce che Amleto possa essere folle per amore nei confronti di sua figlia Ophelia, Claudius acconsente a spiare Amleto durante una sua conversazione con la fanciulla. Ma nonostante Amleto sembri sicuramente pazzo, non sembra amare Ophelia: le ordina di entrare in un convento e dichiara di voler abolire i matrimoni.

Un gruppo di attori itineranti si reca a Elsinore e Amleto ha l’idea di provare la colpa dello zio. Lui farà in modo che gli attori rappresentino una scena somigliante alla scena dell’uccisione del padre, così che, se Claudius fosse colpevole, avrà sicuramente una reazione. Al momento dell’uccisione sulla scena, Claudius si alza e se ne va. Amleto e Horatio sono dunque sicuri della colpevolezza dell’uomo. Amleto va ad uccidere Claudius ma lo trova in preghiera e perciò, credendo che l’uccisione di Claudius in quel momento avrebbe mandato la sua anima in Paradiso, decide di aspettare. Claudius, spaventato per la pazzia di Amleto e avendo paura per la propria incolumità, ordina di mandare Amleto in Inghilterra.

Amleto va a parlare con sua madre e nella stessa stanza Polonius si è nascosto. Sentendo un rumore, Amleto crede che sia il re a nascondersi e perciò uccide Polonius con la sua spada. Per questo crimine viene subito inviato in Inghilterra con Rosencrantz e Guildenstern. Tuttavia il piano di Claudius non comprende solo l’esilio ma Rosencrantz e Guildenstern dovranno chiedere al re di Inghilterra di giustiziare Amleto.

A causa della morte del padre Polonius, Ophelia impazzisce e affoga nel fiume. Il figlio di Polonius, Laerte, che era in Francia, torna in Danimarca furibondo. Claudius lo convince del fatto che Amleto sia il colpevole per le morti del padre e della sorella. Quando Horatio e il re ricevono lettere di Amleto che dichiaravano che il principe era tornato in Danimarca dopo che alcuni pirati avevano attaccato la sua nave in viaggio verso l’Inghilterra, Claudius studia un piano per usare il desiderio di vendetta di Laerte al fine di ottenere la morte di Amleto. Laerte dovrà duellare con Amleto, ma Claudius avvelenerà la lama di Laerte, cosicché, a contatto col sangue, provocherà la morte di Amleto. Come piano diriserva il re decide di avvelenare un calice che porgerà ad Amleto nel caso dovesse vincere il primo o il secondo round del duello. Amleto torna a Elsinore nel momento in cui si stanno svolgendo i funerali di Ophelia. A causa del dolore attacca Laerte e dichiara che aveva amato Ophelia.

Il duello inizia e Amleto colpisce per primo ma rifiuta di bere dal calice che gli viene porto dal re. Tuttavia Gertrude beve dal calice e muore a causa del veleno. Laerte riesce a ferire Amleto, che ciò nonostante non muore subito avvelenato. Laerte viene ferito dalla lama della sua spada e, dopo aver detto a Amleto che il re è responsabile della morte della regina, muore a causa del veleno. Amleto allora colpisce Claudius con la spada avvelenata e lo costringe a bere il resto del vino avvelenato, che causa la sua morte. Immediatamente dopo di lui, Amleto muore.

Un principe norvegese di nome Fortinbras, entra con degli ambasciatori inglese, che annunciano la morte di Rosencrantz e Guildenstern. Fortinbras vuole prendere il potere del regno e Horatio gli racconta la storia terribile di Amleto. Fortinbras ordina che Amleto sia portato via in una maniera adeguata a un soldato caduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*