Batter my heart, three-personed God; for you – John Donne

Colpisci il mio cuore, Dio trino; poiché tu
finora non hai fatto altro che urtare, respirare, splendere, e cercare di correggermi;
affinché io possa crescere e stare in piedi, ribaltami, e piega
la tua forza per rompere, soffiare, bruciare, e rendermi nuovo.
Io, come una città usurpata, dovuto a un altro,
cerco di ammetterti, ma O, non ci riesco;
la Ragione, il tuo vicere in me, dovrebbe difendermi,
ma è catturato, e si rivela debole e infido.
Tuttavia ti amo caramente, e sarei amato volentieri,
ma sono fidanzato col tuo nemico.
Lasciami, snoda o rompi ancora quel nodo;
prendimi con te, imprigionami, perchè io,
a meno che tu mi faccia schiavo, non sarò mai libero,
e nemmeno casto, a meno che tu mi violenti.

2 Responses to Batter my heart, three-personed God; for you – John Donne

  1. iamsport.org ha detto:

    Thanks very interesting blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*