Chanson d’automne – Paul Verlaine

I lunghi singhiozzi
dei violini
dell’autunno
lacerano il mio cuore
d’una tristezza
monotona.

Pieno d’affanno
e pallido, quando
l’ora suona,
mi ricordo
dei giorni passati
e piango;

E me ne vado
nel cattivo vento
che mi trasporta
di quà, di là,
somigliante
ad una foglia morta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*