Die frühen Gräber – Friedrich Gottlieb Klopstock

Benvenuta, O luna d’argento,
compagna bella e silenziosa della notte!
Tu fuggi? Non affrettarti, rimani, amica dei pensieri!
Vedete, rimane, le nubi se ne sono andate.

Il risveglio del maggio è solo
ancora più bello, come la notte estiva,
quando a lui la rugiada, luminosa come la luce, dai ricci gocciolava.
e su per la collina giunge tingendo tutto di rosso.

O voi più nobili, esso ricopre
le nostre tombe già di muschio severo!
O, come ero felice, quando vedevo con voi
arrossarsi il giorno e la notte scintillare.

2 Responses to Die frühen Gräber – Friedrich Gottlieb Klopstock

  1. buy pills ha detto:

    I will immediately snatch your rss as I can not to find your email subscription link or e-newsletter service.
    Do you have any? Kindly permit me recognise
    in order that I could subscribe. Thanks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*