Inventur – Günter Eich

Inventario

 

Questo è il mio berretto,

questo il mio mantello,

qui il mio rasoio

nel sacco di lino

 

Scatola da conserva:

Il mio piatto, il mio bicchiere,

Ho inciso nella latta bianca

il nome.

 

Inciso qui con questo

chiodo molto prezioso,

che dai bramosi

occhi nascondo.

 

Nel cestino del pane ci sono

un paio di calze di lana

e alcune cose, che io

non dico a nessuno,

 

così esso serve come cuscino

di notte alla mia testa.

Il cartone sta qua

tra me e la terra.

 

La mina della matita

è la cosa che mi è più cara:

di giorno mi scrive i versi,

che ho pensato di notte.

 

Questo è il mio taccuino,

questo il mio telone,

questo è il mio asciugamano,

questo è il mio filo per cucire.

2 Responses to Inventur – Günter Eich

  1. Anna ha detto:

    bellissimo sito,davvero utile,grazie. vi segnalo che dopo “scatola di conserva” mancano un paio di versi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*