Oliver Twist – Charles Dickens

Capitolo 1

Oliver Twist nasce in un ospizio per poveri. Il chirurgo della parrocchia e un’infermiera assistono alla sua nascita, dopo che la madre era stata trovata morta su una strada e come ultimo gesto aveva baciato la fronte del suo bambino.

 

Capitolo 2

I bambini dell’ospizio muoiono di fame se non riescono ad andarsene il prima possibile. Le autorità dell’ospizio mandano Oliver in un orfanotrofio. La signora Mann, la direttrice, riceve una somma di denaro per ogni bambino accolto, soldi che intasca disinteressandosi della condizione dei bambini.
All’età di nove anni Oliver è ormai troppo grande per rimanere nell’edificio e, poiché nessuno era riuscito a scoprire l’identità del padre o della madre, egli deve tornare nell’ospizio.
Il signor Bumble, il sagrestano, viene a prendere Oliver, ma, nei momenti in cui non lo guarda, la signora Mann allunga le mani sul povero bambino. Prima della partenza la donna porge del pane e del burro a Oliver, di modo che non sembri aver patito la fame, poiché nell’orfanotrofio i bambini muoiono lentamente di fame. A cena un bambino informa i compagni che se non avrà un’altra scodella di brodaglia (il pasto tipico) si vedrà costretto a mangiare uno dei suoi compagni. Dopo aver estratto a sorte, il prescelto per chiedere dell’altro cibo è Oliver. La sua richiesta sciocca le autorità a tal punto che viene offerta una ricompensa di cinque sterline per chi voglia prendere il bambino con sé.

 

Capitolo 3

Nell’ospizio Oliver viene frustato e rinchiuso in una stanza buia. Il signor Gamfield, uno spazzacamini, si offre di prendere Oliver come apprendista. All’ultimo momento il magistrato che doveva prendere una decisione riguardo al futuro di Oliver si accorge che il ragazzo è pallido e terrorizzato e gli chiede quale sia il problema. Oliver si inginocchia in lacrime, dicendo che preferisce che gli venga fatta qualsiasi cosa, piuttosto che essere mandato a fare l’apprendista dal signor Gamfield. Per questo motivo la richiesta di Gamfield viene rifiutata e Oliver resta nell’ospizio.

 

Capitolo 4

Mr. Sowerberry, un becchino, assume Oliver come apprendista, nonostante lo consideri ancora troppo piccolo. Il signor Bumble lo rassicura dicendo che crescerà sicuramente, a patto che mangerà il loro cibo. A Oliver vengono dati gli avanzi che il cane si era rifiutato di mangiare, i quali vengono divorati dal ragazzo come se fossero una prelibatezza. Alla fine del pasto la signora Sowerberry lo conduce al suo letto, preoccupata che Oliver sia troppo grande per starci.

 

Capitolo 5

Al mattino un altro apprendista del signor Sowerberry, Noah Claypole, sveglia Oliver. Durante la colazione Noah e una ragazza di nome Charlotte si prendono gioco di lui. Il bambino accompagna Sowerberry a preparare le carte per un funerale; il marito della donna defunta racconta che una volta aveva provato a chiedere l’elemosina per la donna che stava morendo di fame, ma le autorità lo avevano arrestato. Inoltre, la madre della defunta è in cerca di pane e di un mantello da indossare per il funerale.
Al cimitero Sowerberry picchia alcuni ragazzi che si divertono a saltare nel luogo dove era stata posta la bara. La cerimonia dura appena quattro minuti e al termine di essa Sowerberry toglie il mantello alla madre della defunta. Oliver non è per niente felice di questa situazione.

 

Capitolo 6

Oliver diventa sempre più bravo nel suo mestiere di becchino, tanto che gli vengono forniti vestiti adeguati per partecipare ai funerali. Il bambino nota che i parenti delle persone defunte ricche non ci mettevano molto a superare il dolore per la perdita.
Noah è geloso dei progressi di Oliver e un giorno insulta la madre deceduta dell’orfano. Oliver, accecato dalla rabbia, lo attacca, ma Charlotte e la signora Sowerberry corrono ad aiutare Noah, picchiando Oliver, e infine lo rinchiudono in uno stanzino.

 

Capitolo 7

Noah informa il signor Bumble dell’accaduto, facendo apparire ancora più grave l’accaduto. Il sagrestano cerca di dare una spiegazione all’avvenimento, dicendo alla signora Sowerberry che nutrire Oliver con della carne gli dà più vigore del necessario. Anche il signor Sowerberry picchia Oliver dopo essere tornato a casa. Per questo motivo la mattina seguente Oliver fugge e, passando davanti al suo vecchio orfanotrofio, vede un vecchio amico, Dick, che gli promette di non raccontare a nessuno della sua fuga.

 

Capitolo 8

Oliver è diretto a Londra. La sua fuga viene resa difficoltosa dalla fame, dal freddo e dalla fatica, che patisce per diversi giorni. Alla fine Oliver raggiunge Londra e sviene davanti all’entrata di un edificio, dove gli si avvicina un coetaneo, Jack Dawnkins. Egli offre il pranzo a Oliver e dice di conoscere un “gentiluomo” a Londra che gli offrirà un alloggio gratuito. Il soprannome di Jack è “l’abile imbroglione”, ciò nonostante Oliver si fida di lui e si mostra determinato a entrare in contatto con il gentiluomo. Allora nella notte Jack porta Oliver in un quartiere squallido di Londra. Arrivati di fronte a una casa fatiscente, Jack gli dice un codice che gli permette di entrare. Arrivati in una stanza buia Oliver fa la conoscenza di un vecchio ebreo di nome Fagin e di alcuni ragazzi che stanno cenando, fumando la pipa e bevendo alcolici, nonostante la loro giovane età. Oliver cena con loro e si addormenta.

 

Capitolo 9

La mattina seguente Fagin tira fuori una scatola piena di orologi e gioielli, sotto lo sguardo di Oliver, che non avrebbe dovuto vedere niente. Accortosi del ragazzo, l’ebreo afferra un coltello da cucina, chiedendogli se avesse visto qualcosa, ma, siccome la risposta è negativa, Fagin si calma.
Un altro ragazzo, Charley Bates, si presenta nella casa accompagnato da Jack. Il bottino del loro lavoro sono dei fazzoletti e dei portafogli; il loro compito è quello di insegnare a Oliver a rubare, ma il bambino non si rende ancora conto di essersi unito a una banda di ladri e pensa che stiano solo scherzando. Oliver allora impara a rubare fazzoletti.

 

Capitolo 10

Oliver si allena per giorni a rubare e vede che Fagin picchia Jack e Charley se tornano a mani vuote. Alla fine anche Oliver va a “lavorare” con loro. I due ragazzi rubano il fazzoletto a un uomo che sta leggendo tranquillamente in una libreria e finalmente Oliver capisce in cosa consiste il lavoro.
L’uomo si gira e vede Oliver che corre via e pensa che lui sia il ladro. Una grande folla insegue il “ladro” che viene catturato da un poliziotto, nonostante il ragazzo affermi di essere innocente. Il derubato però chiede di non fare del male al bambino e lo segue alla stazione di polizia.

 

Capitolo 11

 

Oliver viene rinchiuso in una cella in attesa del magistrato, il signor Fang. Nel frattempo il signor Brownlow, l’uomo rapinato, giura di aver visto qualcosa di particolare nella faccia di Oliver, ma non riesce a capire cosa. Oliver sviene e Fang lo condanna a 3 mesi di lavori forzati. Il proprietario della libreria tuttavia interviene, affermando che sono stati gli altri due ragazzi a commettere il crimine. Brownlow allora decide di prendere il ragazzino con sé.

 

Capitolo 12

 

Oliver contrae una febbre molto alta e viene accudito dalla governante del signor Brownlow, la signora Bedwin, la quale si commuove ascoltando la storia del bambino. Dopo essere guarito, Oliver si alza e il suo sguardo viene attratto dal ritratto di una giovane donna, che gli assomiglia. Anche Brownlow ammette che Oliver assomiglia molto alla donna e il ragazzo per l’emozione sviene.

 

 

Capitolo 13

Fagin è amareggiato vedendo che Oliver non è tornato con i compagni. L’uomo lancia un boccale di birra contro Charley, colpendo tuttavia Bill Sikes, un uomo violento che si guadagna da vivere rapinando nelle case. Nancy, una giovane prostituta compagna di Sikes, viene inviata alla stazione di polizia per conoscere quale fine abbia fatto Oliver. Ella si veste accuratamente e finge di essere sua sorella. La ragazza viene informata del fatto che Oliver soggiorna presso l’uomo a cui era stato rubato il fazzoletto, poiché il ragazzo si era ammalato durante il processo.

 

 

Capitolo 14

 

Quando Oliver entra nella stanza della governante, egli nota che il ritratto è scomparso poiché il signor Brownlow crede che esso avesse spaventato Oliver.  Mentre Oliver inizia a raccontare all’uomo la sua storia arriva il signor Grimwig, il quale pensa che il bambino possa avere un brutto carattere. Il ragazzo della libreria porta dei libri a Brownlow, ma egli se ne va senza essere pagato. Grimwig suggerisce di mandare Oliver a portargli i soldi, ma crede che il bambino possa rubare i soldi e i libri. Volendo dimostrare che Grimwig si sbaglia, Brownlow affida il compito ad Oliver, il quale tuttavia non ritorna.

 

 

Capitolo 15

 

Oliver sbaglia strada mentre sta andando alla libreria e all’improvviso appare Nancy. Ella dice a tutti che Oliver è suo fratello, fuggito per entrare a far parte di una banda di ladri, e che ora lo sta riportando a casa. Sikes e Nancy trascinano via Oliver, percorrendo strade secondarie.

 

 

Capitolo 16

 

Arrivati in una casa fatiscente i presenti ridono dei vestiti signorili che Oliver indossa. Il ragazzo non può fuggire e viene minacciato di venir sbranato dal cane di Sikes.
Nancy difende Oliver, dicendo che loro hanno rovinato il suo futuro, anche quando Fagin cerca di picchiarlo. Fagin restituisce ad Oliver i suoi vecchi vestiti e lo manda a dormire. Il ragazzo aveva dato i suoi vestiti alla signora Bedwin, che li aveva venduti ad un ebreo, il quale aveva svelato a Fagin dove il protagonista fosse.

 

 

Capitolo 17

 

Il signor Brownlow offre 5 ghinee a chiunque possa offrirgli notizie riguardo al passato di Oliver. Il signor Bumble legge l’avviso mentre sta viaggiando verso Londra e si reca subito a casa di Brownlow. Il bambino viene descritto come aggressivo e ingrato, poiché aveva attaccato Noah Claypole senza essere provocato. Brownlow allora cambia completamente idea su Oliver, mentre la signora Bedwin si rifiuta di credergli.

 

 

Capitolo 18

 

Oliver rimane rinchiuso in casa per lungo tempo, in completa solitudine durante il giorno. Jack e Charley gli suggeriscono di collaborare con Fagin, poiché potrebbe guadagnare molti soldi con un piccolo sforzo. Piano piano Fagin permette a Oliver di trascorrere più tempo in compagnia dei ragazzi. Il piano dell’ebreo era quello di isolare il bambino finché gli fosse diventato così riconoscente per la possibilità di avere un contatto umano che avrebbe fatto qualsiasi cosa per lui.

 

 

Capitolo 19

 

Sikes ha bisogno di un bambino di bassa statura per rubare in una villa e la scelta ricade su Oliver. Sikes lo minaccia dicendo che ad ogni segno di esitazione lo avrebbe ucciso.

 

 

Capitolo 20

 

Fagin informa Oliver che avrebbe soggiornato a casa di Sikes per la notte. Nancy lo passa a prendere e, capendo che il bambino ha intenzione di chiedere aiuto per la strada, gli dice di non farlo perché entrambi potrebbero essere in pericolo. Appena arrivati Sikes minaccia Oliver di ucciderlo dopo avergli mostrato la sua pistola. Alle 5 di mattina è ora di partire.

 

 

Capitolo 21

 

Sikes e Oliver si recano nella cittadina di Shepperton e arrivano quando ormai è buio.

 

 

Capitolo 22

Sikes conduce Oliver in una casa diroccata, dove i suoi colleghi, Toby Crackit e Barney, stanno aspettando. Arrivati alla casa prescelta, essi si arrampicano sui muri che la circondano e in quel momento Oliver si accorge che è in atto una rapina. Oliver chiede loro di lasciarlo andare via, ma, mentre Sikes gli sta per sparare, interviene Crackit, dicendo che un colpo di pistola avrebbe potuto attirare l’attenzione. Oliver viene costretto a restare con loro e ad attenersi al seguente piano: egli dovrà passare attraverso una finestrella e poi aprire la porta per farli entrare. Tuttavia i proprietari della casa si accorgono della rapina e uno di loro spara colpendo il braccio di Oliver, il quale riesce a fuggire insieme a Sikes.

 

 

Capitolo 23

Il signor Bumble visita la signora Corney, la direttrice dell’ospizio, per darle delle bottiglie di vino. Il signor Bumble si avvicina alla donna e la bacia sulle labbra, atto interrotto da una vecchia signora, la quale necessita la presenza della signora Corney, poiché una donna sul letto di morte desidera parlarle.

 

 

Capitolo 24

La donna morente confessa che una volta aveva derubato una signora che aveva trovato incinta sulla strada, con la quale in seguito aveva atteso la nascita del bambino. La signora le aveva sottratto il suo medaglione d’oro ed era venuta a sapere che il figlio della donna morente si chiamava Oliver. Dopo queste parole la donna muore e la signora Corney non svela le sue ultime dichiarazioni, affermando che non le era stato detto nulla di importante.

 

 

Capitolo 25

Fagin viene a sapere dai giornali che la rapina è stata sventata. Crackit dice che Oliver è stato colpito da un proiettile e che lui e Sikes lo hanno abbandonato in un fosso.

 

 

Capitolo 26

Fagin si precipita in un pub alla ricerca di un individuo di nome Monks, ma, siccome non lo trova, si reca da Sikes e Nancy gli rivela che egli si sta nascondendo. La ragazza scoppia in lacrime, dicendo che preferisce vedere Oliver morto piuttosto che vivere con Fagin. Tornato a casa, Fagin trova Monks ad attenderlo, il quale si chiede perché il bambino avesse dovuto prendere parte a una missione così difficile. Si capisce che Monks nutre interesse per Oliver, ma il dialogo viene interrotto, in quanto, allarmato dall’ombra di una donna, Monks si allontana.

 

 

Capitolo 27

La signora Corney torna agitata nella sua stanza, dove flirta e bacia il signor Bumble, il quale rivela che il direttore dell’ospizio sta per morire e allude al fatto che lui potrebbe prendere il posto vacante e sposare la signora Corney, che è a sua volta consenziente.

 

 

Capitolo 28
La notte dopo la rapina fallita Oliver si sveglia malato e si reca nella casa dove essa era avvenuta, dentro la quale i servi narrano della passata notte e si raffigurano come eroi coraggiosi. Il racconto viene interrotto nel momento in cui si sente bussare alla porta. Uno dei servi, il signor Brittles, va ad aprire e riconosce Oliver; la nipote della ricca padrona di casa, Rose, manda Brittles a cercare un dottore mentre Oliver viene portato al piano superiore.

 

 

Capitolo 29

La signora Maylie, la padrona di casa, viene descritta come una donna gentile. Sua nipote, la signorina Rose, è bellissima. Mr. Losberne, il medico locale, si sorprende del fatto che nessuna delle donne sia morta di paura durante la rapina. Egli si occupa di Oliver per lungo tempo. Losberne aveva chiesto alle donne se avevano visto il rapinatore, ma esse gli nascondono il fatto che in realtà è proprio il ragazzino ad esserlo.

 

 

Capitolo 30

Dopo aver visto Oliver, Rose afferma che egli non può essere un ladro a meno che non sia stato costretto a diventarlo e per questo prega la zia di non mandarlo in prigione, poiché per prima cosa avrebbero dovuto valutare se effettivamente il ragazzo fosse buono o cattivo. Quella sera Oliver racconta la sua storia facendo commuovere i presenti. Intanto i poliziotti, convocati dai servi, arrivano alla villa.

 

 

Capitolo 31

Duff e Blathers, i poliziotti, esaminano la scena del crimine, mentre il dottore e le donne pensano ad un modo per nascondere la colpevolezza di Oliver. I poliziotti, osservando le impronte e la finestra d’entrata, deducono che due uomini e un bambino vi avessero preso parte. Losberne dice che uno dei servi ha riconosciuto erroneamente uno dei malviventi in Oliver. I poliziotti allora se ne vanno senza prendere provvedimenti.

 

 

Capitolo 32


Oliver impiega alcune settimane per riprendersi e vuole ripagare i suoi benefattori. Egli è triste poiché vorrebbe dire a Brownlow tutto ciò che gli è successo e perciò Losberne lo accompagna a Londra. Per loro grande dispiacere vengono a conoscenza del fatto che Brownlow, la signora Bedwin e Grimwig si trovano nelle Indie. Dopo questo viaggio la signora Maylie e la signorina Rose portano Oliver a vivere in campagna, dove lui passa un periodo straordinario, imparando anche a leggere e a scrivere.

 

 

Capitolo 33

Rose si ammala improvvisamente di febbre. Per questo motivo la signora Maylie manda Oliver a richiedere l’assistenza di Losberne. Al ritorno Oliver si imbatte in un uomo alto avvolto da un mantello che gli chiede che cosa stia facendo lì, evento che Oliver dimentica appena arrivato a casa.

 

 

Capitolo 34

Giles e Harry Maylie, i figli della signora Maylie, arrivano per vedere Rose. Harry è arrabbiato perché la madre gli doveva scrivere prima. La signora Maylie dice a suo figlio di considerare che cosa potrebbe dire l’opinione pubblica se lui decidesse di sposare Rose. Le ambizioni di Harry di diventare parlamentare erano incompatibili con il suo amore per Rose, una povera orfana, e allora lui si trova davanti a un bivio: Rose o la sua carriera. Egli dichiara che il suo amore per Rose è solido e duraturo. Un giorno Oliver si addormenta e sogna Fagin e, quando si sveglia, vede Fagin e l’uomo che aveva visto quando era andato a chiamare Losberne, i quali tuttavia si dileguano rapidamente non appena il ragazzo chiama aiuto.

 

 

Capitolo 35

Harry e Giles aiutano Oliver, cercando Fagin e l’altro uomo nei campi circostanti, tuttavia senza successo. Harry dichiara inoltre il suo amore a Rose; nonostante anche lei lo ami, essi non possono stare assieme, perché lui è molto più benestante e lei non vuole ostacolare la sua carriera. Harry è disposto a mettere una pietra sopra al loro rapporto, se dovesse essere rifiutato nuovamente.

 

 

Capitolo 36

Prima della partenza di Losberne e Harry, quest’ultimo chiede a Oliver di scrivergli segretamente delle lettere ogni due settimane, nelle quali gli avrebbe raccontato ogni cosa su Rose, la quale piange vedendo il suo amato allontanarsi in carrozza.

 

 

Capitolo 37

Nel frattempo Bumble ha sposato la signora Corney, la direttrice dell’ospizio. Dopo una mattinata di litigi con la moglie, egli si ferma in un pub a bere. Vicino a lui si siede un uomo che gli chiede informazioni sulla donna che aveva ricevuto il medaglione d’oro, la vecchia Sally. Quest’uomo è Monks.

 

 

Capitolo 38

 

Durante una tempesta il signore e la signora Bumble sono in viaggio verso un quartiere squallido della città per incontrare Monks, al quale danno tutte le informazioni richieste al prezzo di venticinque sterline. La signora Bumble racconta di come Sally avesse rubato il medaglione alla madre di Oliver, ma che lei a sua volta in seguito si era impossessata di esso (dopo la morte di Sally), e Monks vuole comprarlo per distruggerlo.

 

 

Capitolo 39

 

Sikes contrae la febbre e Nancy lo cura amorevolmente, nonostante il suo atteggiamento scontroso. Sikes pretende che Fagin gli dia dei soldi, ma, mentre l’uomo ebreo sta cercando nella sua cassetta, improvvisamente giunge Monks, il quale chiede di poter parlare da solo con Fagin. I due lasciano allora la stanza, ma Nancy li segue e ascolta di nascosto. Turbata da ciò che ha sentito, Nancy esce dalla casa. Nei giorni seguenti Sikes non nota il suo nervosismo, ma, passato un po’ di tempo, egli capisce che qualcosa non va. Un giorno Nancy approfitta del fatto che Sikes sta dormendo per recarsi nell’area benestante della città. Una volta arrivata alla villa della signora Maylie, ella prega la servitù di concederle di parlare con Rose; sebbene i servi non siano d’accordo, la accompagnano comunque al piano superiore.

 

 

Capitolo 40

 

Nancy confessa a Rose di essere colei che ha rapito Oliver mentre stava andando a fare una commissione per il signor Brownlow; ella racconta di aver sentito Monks dire a Fagin di essere il fratello di Oliver. Monks vuole che l’identità di Oliver rimanga sconosciuta, cosicché lui stesso possa ottenere dalla sua famiglia l’intera eredità e sarebbe addirittura disposto ad uccidere Oliver, se potesse farlo senza danneggiare se stesso. Egli ha anche promesso di pagare Fagin per catturare Oliver. Rose si offre di aiutare Nancy a lasciarsi alle spalle la sua vita criminale, ma Nancy sa che questo non può succedere a causa del legame con Sikes, tanto che rifiuta anche l’aiuto economico offertole. Prima di andarsene, Nancy dice a Rose che può trovarla domenica al London Bridge tra le undici e mezzanotte, nel caso in cui le servissero ulteriori informazioni.

 

 

Capitolo 41

 

Non molto dopo l’incontro tra Rose e Nancy, Oliver racconta a Rose di aver visto il signor Brownlow per strada. Oliver e il signor Giles sono riusciti a rintracciare l’indirizzo di Brownlow e Rose accompagna immediatamente Oliver a casa sua. Una volta che Rose e Brownlow sono soli, lei gli racconta la storia di Nancy. Brownlow e Rose raccontano la storia anche alla signorina Maylie e a Losberne. Tutti insieme decidono di tenere il tutto nascosto a Oliver e di incontrare Nancy la domenica seguente.

 

 

Capitolo 42

 

Noah Claypole e Charlotte si recano a Londra dopo aver derubato il signor Sowerberry. I due si fermano alla locanda “Three Cripples”, dove incontrano Barney e Fagin, il quale invita Noah a entrare a far parte della sua cricca, assegnandogli l’incarico di ladruncolo.

 

 

Capitolo 43

 

Noah incontra Fagin a casa sua e il primo lavoro assegnatogli è quello di recarsi alla stazione di polizia per assistere al processo di uno dei membri della banda. Al termine di esso Noah corre da Fagin a raccontargli ciò che ha visto.

 

 

Capitolo 44

 

Fagin fa visita a Sikes, mentre Nancy cerca di partire per recarsi al London Bridge; Sikes tuttavia la trascina in un’altra stanza, dove è costretta a rimanere per più di un’ora. Quando Sikes se ne va, Fagin dice a Nancy che l’avrebbe aiutata a lasciare Sikes, se lei avesse voluto. Fagin pensa che Nancy voglia incontrare il suo nuovo amore quella notte e allora cerca di convincerla a uccidere Sikes e le promette che il suo nuovo amore sarebbe stato un nuovo membro della sua banda. Fagin inoltre pianifica di osservare Nancy attentamente al fine di scoprire l’identità del suo nuovo amore, sperando di poterla ricattare con questa informazione.

 

 

Capitolo 45

 

Fagin dice a Noah che lo avrebbe pagato per seguire Nancy. La domenica seguente, quando Sikes non è a casa, Fagin accompagna Nancy a casa del suo compagno. Alle undici Nancy lascia l’appartamento e Noah la segue, mantenendo una certa distanza.

 

 

Capitolo 46

 

Nancy incontra il signor Brownlow e Rose sul London Bridge e li conduce in un punto isolato; Noah sente che Nancy li prega di assicurarsi che nessuno di loro si preoccupi per la sua scelta di aiutare Oliver. Nancy dice loro dove alloggia Monks, nel caso gli volessero fare visita, dal momento che loro sperano di trovare Monks al fine di forzarlo a rivelare la verità su Oliver. Brownlow prega Nancy di accettare il loro aiuto, ma lei si rifiuta, in quanto la sua vita è come una prigione. Brownlow e Rose se ne vanno, così come Nancy che si dirige verso casa, seguita segretamente da Noah.

 

 

Capitolo 47

 

Quando Sikes consegna a Fagin dei beni rubati, quest’ultimo e Noah gli raccontano di Nancy; infuriato Sikes torna a casa e uccide la ragazza, mentre ella implora pietà.

 

 

Capitolo 48

 

Al mattino Sikes lascia Londra e successivamente si ferma in una locanda per mangiare. Sikes mangia nella locanda e una volta fuori sente degli uomini che parlano di un omicidio avvenuto in un ufficio postale, evento che gli riporta alla mente gli occhi di Nancy; allora lui prende la decisione di tornare a Londra e di nascondersi, ma teme che il suo cane, abbaiando, possa tradirlo e per questo decide di affogarlo, ma il suo piano fallisce, in quanto il cane riesce a fuggire.

 

 

Capitolo 49

 

Nel frattempo il signor Brownlow cattura Monks e lo porta a casa sua, scoprendo anche il suo vero nome: Edward Leeford. Brownlow era un buon amico di suo padre, Edwin Leeford; quest’ultimo era ancora giovane quando la sua famiglia lo forzò a sposare una ricca donna più vecchia di lui. La coppia si separò ed Edward e sua madre andarono a Parigi. Il signor Leeford si innamorò di Agnes Fleming, la figlia di un ex ufficiale della marina, e rimase incinta di Oliver. Un suo parente, che aveva contribuito a forzare il matrimonio di Leeford, si pentì e gli lasciò un ingente patrimonio; il signor Leeford lasciò il ritratto della sua amata Agnes nelle mani di Brownlow, poiché doveva andare a Roma a riscuotere la sua eredità. La moglie del signor Leeford, avendo saputo della sua eredità, viaggiò fino a Roma per incontrarlo, ma, sempre a Roma, Leeford si ammalò e morì.

 

 

Capitolo 50

Toby Crackit e Tom Chitling fuggono su un’isola dopo che Fagin e Noah vengono catturati dalle forze dell’ordine. Charlye Bates va a casa di Sikes e chiama gli altri ad aiutarlo, poiché vuole aggredire l’omicida. Una folla di persone arriva per chiedere giustizia. Sikes si arrampica sul tetto con una corda intenzionato a fuggire, ma ad un certo punto perde l’equilibrio, la corda si attorciglia attorno al suo collo e muore impiccato.

 

 

Capitolo 51

Oliver e i suoi amici si dirigono alla sua città natale per incontrare Grimwig. Monks rivela che lì lui e sua madre avevano trovato una lettera e un testamento dopo la morte di suo padre, i quali però erano stati distrutti da loro. La lettera era indirizzata alla madre Agnes Fleming e riguardava la relazione tra lei e Leeford. Il testamento diceva che se avesse avuto una figlia illegittima, ella avrebbe ereditato la sua tenuta. Se fosse stato un maschio, egli l’avrebbe ereditata a patto che egli non commettesse alcun crimine. In caso contrario, essa sarebbe stata ereditata da Monks e dalla madre. Dopo essere venuti a sapere la verità su Leeford, Edward e la madre attaccarono la sorella di Agnes, che si scopre essere Rose. Ella infatti era stata adottata dalla signora Maylie, dopo essere rimasta orfana. Ella è dunque la zia di Oliver. I coniugi Bumble infine confessano di aver nascosto la vera storia di Oliver. Harry nel frattempo aveva abbandonato la sua carriera per diventare un povero pastore e come conseguenza Rose acconsentì a sposarlo, poiché la sua carriera non era più un ostacolo alla loro relazione.

 

 

Capitolo 52

Fagin viene condannato alla pena di morte.

 

 

Capitolo 53

Noah viene perdonato, dal momento che testimonia contro Fagin. Charley cambia vita e decide di diventare una persona onesta. Le proprietà del padre di Oliver vengono spartite tra Monks e il fratello; il primo viaggia in America, dove sperpera il suo patrimonio e muore in prigione, mentre il secondo viene adottato da Brownlow e va a vivere con Losberne e Grimwig vicino alla chiesa, in cui Harry è parroco.

 

2 pensieri su “Oliver Twist – Charles Dickens

  1. Smithk908

    Valuable information. Fortunate me I discovered your web site by chance, and I am surprised why this coincidence didn’t happened in advance! I bookmarked it. gfcebdeeaeagcdff

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*