Schlechte Zeit für Lyrik – Bertolt Brecht

Cattivi tempi per la poesia

Io lo so: solo colui che è felice

è amato. La sua voce

la si ascolta volentieri. Il suo viso è bello.

 

L’albero storpiato nel giardino

indica un cattivo terreno,

ma coloro che gli passano davanti inveiscono definendolo storpio

e hanno tuttavia ragione.

 

Le barche verdi e le vele gaie della baia

non le vedo. Di tutto ciò

 

vedo solo la rete strappata del pescatore.

Perchè parlo solo del fatto

che la colona quarantenne cammini curva?

I seni delle ragazze

sono caldi come un tempo.

 

Nel mio canto una rima

mi sembrerebbe una spavalderia.

 

In me si combattono

l’entusiasmo riguardo il melo in fiore

e l’orrore riguardo ai discorsi dell’imbianchino.

Ma solo il secondo

Mi spinge alla scrivania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*